• sachatellini

Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato presentano "SuperPop", il loro album d'esordio

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il duo composta da Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato, in merito al loro album d'esordio, "SuperPop". Buona lettura.


Come nasce il vostro primo lavoro insieme, “SuperPop”?


"Entrambi avevamo voglia di confrontarci con il mondo della composizione e insieme ci siamo trovati bene. Entrambi lavoriamo nella musica in ambiti differenti da diversi anni e questa cosa ci permette di trattare la materia sotto più punti di vista: musicale in senso stretto, estetico, creativo e “commerciale”/organizzativo."


La cover dell'album "SuperPop" di Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato


Che cosa rappresenta per voi?


"“SuperPop" è il nostro punto di partenza, il biglietto da visita con il quale ci presentiamo. Rappresenta il mondo da cui veniamo, le nostre passioni e le nostre radici culturali."


Che significato hanno le quattro canzoni che compongono il cd?


"L’intro serve soprattutto per essere “introdotti” in un ambito che vuole essere elegante, non scontato, ma allo stesso familiare, che ci lasci però un po' confusi sul dove ci troviamo. “Love me” e “Monaco” sono le vere e proprie canzoni dell’Ep. La prima tratta la tematica trita e ritrita dell’Amore, e nella sua chiave apparentemente semplice vuole dimostrare un punto di vista “Pop” ma differente sull’argomento. “Monaco” percorre la seconda tematica più gettonata per le canzoni, ovvero il divertimento. Divertimento ambientato in una onirica Montecarlo, con un background musicale Italo-Disco. La coda serve per far capire a chi ascolta che i punti fermi a cui si era aggrappato e forse affezionato dei due brani precedenti, sono immediatamente persi, trovandosi nuovamente spiazzato."


A cosa si deve la scelta dell’introduzione “pretenziosa” in apertura e della coda cameristica?


"Sono delle cornici. Le cornici nei quadri molte volte non vengono considerate nell’interezza dell’opera, ma per chi ha pazienza spesso ci dicono molto dell’opera stessa."


Come mai Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato sono così “SuperPop”?


"Ci interessava indagare il concetto di “Pop” in senso largo per raccogliere i pezzi della storia del ‘900 da portarci dietro nel nuovo millennio."


Quali sono, per concludere, i vostri progetti futuri?


"Stiamo lavorando a cose nuove in modo molto intenso. Avremo presto novità!"


Intervista a cura di Sacha Tellini

0 commenti

© 2018 by Rockography. Tutti i diritti riservati.

  • Bianco Spotify Icona
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • envelope-icon